Freelly

Freelly è un animaletto fantastico che porta allegria a tutti.
Ha due occhioni grandissimi neri e gialli e un becco appuntito, curioso, e al centro sulla fronte ha un terzo occhio più piccolo. Sotto la testa blù cresce una folta barba fucsia, che è morbidosa e bellissima da accarezzare. Il suo collo ricorda la forma di un serpente ed ha un corpo molto carino e allungato a strisce giallo e blu, con 4 zampe. Anche il corpo, come la sua barba, è morbido e peloso.

Visita guidata al Museo di Scienze Naturali

Il 14 luglio 2022 siamo andati al Museo di Scienze Naturali di Calimera, a trascorrere una bellissima giornata. Ci hanno spiegato che il museo è nato nel 1981, in un altro luogo. Oltre alle tartarughe vengono curate le civette e i serpenti e mentre nel ‘700 gli animali nei musei venivano esposti, adesso vengono curati. Abbiamo visitato il bosco, oltre al museo, ed abbiamo visto le tane delle volpi, le gabbie del falco e dell’oca. Nel museo è stato emozionante vedere i serpenti e le tartarughe giganti. Ci hanno fatto mangiare anche dei panini e un gelato.

L'Almanacco celebrativo del Salento

In occasione della pubblicazione del X numero del magazine Fiori di Carta, la redazione ha voluto creare un Almanacco celebrativo del nostro Salento. Un’occasione per raccontare e riscoprire le nostre radici e le nostre tradizioni, partendo da noi e dalle nostre realtà, per giungere ad un’immagine di un Salento intimo e folcloristico.

Il nostro racconto comincia dai paesi a noi più cari, dei quali diamo una breve descrizione.

 

Lequile

Domande al Comandante Zacheo

1) Secondo lei si fa abbastanza nelle scuole e comunque nei confronti delle giovani generazioni in tema di sicurezza stradale?
No, non si fa mai abbastanza. Si fa abbastanza solo quando le multe sono zero, perché questo vorrebbe dire che il comportamento è perfetto da parte di tutti.
2) Approssimativamente, quanti soldi incassa lo Stato dalle multe? Perché lo stato permette che si costruiscano macchine che vanno a velocità di molto superiore al limite massimo consentito?

Intervista a Donato Zacheo, Comandante dei Vigili Urbani di Lecce

Questa mattina, presso Villa Libertini a Lecce, la redazione di Fiori di Carta ha avuto il piacere di intervistare, nell'ambito della realizzazione del decimo numero del magazine, il Comandante dei Vigili Urbani di Lecce, Donato Zacheo.

Nei prossimi giorni verrà pubblicata l'intervista.

Intervista a Fabio Mazzari

1) A che età ha scelto di intraprendere la carriera teatrale? Da dove nasce l’ispirazione?
L’attrazione per il teatro nasce alla fine degli anni Sessanta, più precisamente nel ’68, e io ero attratto dal teatro ma per fare il regista, non tanto l’attore.  Iniziai a fare l’aiuto regista e ci fu un attore che bisognava sostituire e l’unico che poteva farlo ero io. Vidi che ero in grado, che mi riusciva bene, e allora continuai a fare l’attore, restando comunque con la passione per la regia, cosa che poi avrei continuato molti anni dopo. 

Corpi Brillanti

Sotto un cielo ricoperto di stelle in una notte di primavera, nacque la stella del nostro amore. Prima splendente di luce fioca, piena di paure e di incertezze andò sempre più divenendo chiara, bella, luminosa.
Sempre in una notte stellata, piena però di stelle cadenti, i nostri corpi si unirono in un assolo ricco di melodia.
Come due facce di una stessa medaglia, come due ali di un unico corpo, come petali dello stesso fiore, come figli dello stesso padre.

Tags: 

Pagine