Salute e benessere

Cosa mangio durante la pandemia

Il benessere si raggiunge a tavola mangiando pollo, tacchino e frutta secca. Inoltre, abbiamo appreso che ci sono altri cibi che ci aiutano ad affrontare questo periodo così particolare, che aumenta stress e nervosismo. Cercherò di ricordarlo perché io invece, quando sto nervoso, vado a mangiare in pizzeria cose come i fagottini con il wurstel, patatine e ketchup.

Cibo e pandemic fatigue

Oggi abbiamo letto un articolo dal titolo “L’ansia da pandemia si combatte anche a tavola” e abbiamo appreso che esistono dei particolari alimenti che possono aiutare ad affrontare la cosiddetta “pandemic fatigue”. Quest’ultima non è altro che una sensazione di stanchezza cronica causata dalla pandemia e l’OMS stima che circa il 60% degli europei ne siano afflitti. Abbiamo appreso che sono tanti gli alimenti utili a combatterla.
A cominciare dal cioccolato, che dà euforia, benessere e appagamento, ma anche le carni bianche (pollo, tacchino), che contribuiscono al buon umore.

Il cibo durante la pandemia

Anche in questi tempi di pandemia, l'alimentazione ci aiuta tanto e soprattutto certi tipi di alimenti, come il cioccolato che fà bene alla psiche e al fisico e le carni bianche che, come il cioccolato, sono cibi del buonumore. La frutta secca aiuta il rilassamento muscolare e le vitamine in essa contenute rafforzano il sistema immunitario e combattono lo stress. Altrettanto importanti sono i legumi, che aiutano ha contrastare l'ansia; i cereali integrali evitano picchi di malumore; la ricotta dona benessere soprattutto a chi svolge attività sportiva.

Perché la natura ci fa star bene

Oggi abbiamo letto un articolo tratto da Focus dal titolo "Perché la natura ci fa star bene?" ed abbiamo approfondito i benefici e gli effetti positivi che la natura genera in noi stessi. L'importanza del verde si concretizza in svariati benefici: innanzitutto, una ricerca olandese ha dimostrato che vivere a meno di un chilometro da un'area verde protegge da molte malattie (cardiovascolari, respiratorie, mal di testa, disordini dell'apparato digestivo, dolori muscolari).

Tags: 

Il benessere

Che cos'è il benessere? Il benessere secondo noi è stare bene in salute con se stessi, perché se non stai bene con te stesso non hai fiducia neanche negli altri. È una cosa astratta. È principalmente lo stare in salute, quindi il benessere fisico: non avere nessun problema fisico, socializzare di più con gli altri, sentirsi meglio, rispondere meglio anche emotivamente, essere più felici. Il benessere si suddivide in tre piani: psichico, biologico e sociale.

VIDEO | Fuori Traccia 2016: le interviste

L'allegra Redazione di Fiori di Carta, capeggiata dalla dott.ssa Rosella VIgilante e dall'Operatrice Luigina Potenza, sbarca nel pieno di Fuori Traccia 2016 intervistando i partecipanti all'evento e, tra questi, il Direttore Generale dell'ASL Lecce, la Dott.ssa Silvana Melli, e il Direttore del DSM dell'ASL Lecce, il Dott. Serafino De Giorgi. Buona visione.

"Coltiva te Stesso"

Pensiamo ad un Centro Diurno che non offra solo terapia e riabilitazione, ma anche uno spazio per i progetti di autonomia e di crescita personale ed affettiva. Pensiamo a persone con disagio psichico che lavorano con la natura, che si muovono all’unisono con i ritmi della pioggia e del vento, che seguono il ciclo delle stagioni.

Coltiva te stesso

Il Dipartimento di Salute Mentale della ASL Lecce, in collaborazione con il Distretto Socio - Sanitario di Campi Salentina, l'Associazione delle famiglie Nuove Speranze, l'Ambito Territoriale di Campi Salentina e la Coldiretti di Lecce ha promosso Coltiva Te Stesso, un progetto di orticoltura. Il progetto, ideato e promosso dal Centro Diurno di Campi Salentina e realizzato nelle aree della Cittadella della Salute destinate a verde, ha la finalità di offrire alle persone con disagio psichico l'opportunità di migliorare l'empowerment individuale, organizzativo e di comunità, integrando i perc

VIDEO | Coltiva te stesso

La recente conversione dell’ex ospedale “Padre Pio da Pietrelcina” di Campi Sal.na in “Cittadella della Salute” ha consentito il trasferimento del Centro Diurno di Riabilitazione Psicosociale e della Comunità Riabilitativa del CSM di Campi Salentina all’interno degli spazi della struttura. 
Il progetto Coltiva te stesso nasce dalla volontà di valorizzare le ampie zone di terreno incolte presenti all’interno del plesso, in spazi verdi fruibili.

Pagine