convento

Visita al complesso di Sant'Antonio a Fulgenzio

La chiesa di Sant 'Antonio da Padova a Lecce nota come Fulgenzio è stata costruita nei primi del 1900. La facciata esteriore è molto semplice mentre l'interno è arricchito da affreschi e dipinti. Annesso alla chiesa troviamo il convento dei frati Francescani; la Biblioteca e la Pinacoteca entrambe di loro proprietà che  hanno come sede la villa cinquecentesca di Fulgenzio Della Monica donata ai monaci. La Biblioteca custodisce Manoscritti che vanno dal 1600 al 1800,ci sono opere di Filosofia, Teologia ,Storia Ecclesiastica,Diritto Canonico, Storia del Francescanesimo.

Visita al complesso di Sant'Antonio a Fulgenzio

La redazione "Fiori di carta" è andata a visitare a Lecce la chiesa di Sant'Antonio a Fulgenzio, il convento, la biblioteca e la pinacoteca. Nel cortile ci aspettava la guida, il dott. Politi che ci ha accompagnato durante tutta la visita spiegandoci la similitudine che esiste tra gli affreschi di Fulgenzio e quelli della Basilica di Sant'Antonio di Padova. A me è piaciuto molto osservare e ascoltare quello che le pareti affrescate volessero trasferire. Essa è stata costruita nel 1920 e il suo stile è un misto tra quello barocco e quello romanico.

Fuori dalle porte

Fuori dalle mura della città di Lecce, il gruppo “Fiori di carta” ha visitato l’ex convento dei Padri Domenicani di fuori e la chiesa dei SS. Niccolò e Cataldo con l’annesso convento degli Olivetani. Il convento dei Domenicani di fuori ubicato sull’antica via per Lequile e Gallipoli, oggi via San Pietro in Lama. Nel XIV secolo esso apparteneva alla cosiddetta Provincia Regni e fu fondato dalla bolla pontificia di Papa Eugenio IV nel 1442.

VIDEO | Viaggio nei borghi medievali: Specchia

Continua il viaggio nei borghi medievali da parte della Redazione di Fiori di Carta. In questo video la dott.ssa Barbara Anello, guida ufficiale di Specchia, ci accompagna nella visita al borgo, al trappito e al convento francescano. Specchia è tappa imperdibile per chi volesse davvero attraversare e conoscere le radici, la cultura e la storia del Salento.