Anfiteatro

Borgo medioevale di Lecce

La Lecce più antica è quella romana le cui vestigia si possono ammirare in P.zza Sant’Oronzo dove c’ è l’Anfiteatro. Dove era ubicato il mercato dei fiori gli archeologi salentini stanno facendo gli scavi per dare luce a reperti del Monastero Medioevale: lavori in corso attualmente. Il giorno 3 dicembre 2014, di mattina, con il gruppo “Fiori di Carta” ci siamo trovati a Porta Napoli per iniziare il percorso sui borghi antichi medioevali del Salento. Da Porta Napoli ci siamo recati alla Chiesa dei SS.

Lecce nell'Alto Medioevo

Per il primo periodo medievale, dalla caduta dell’impero romano fino all’anno 1000 d.c. Durante i travagliati periodi della guerra greco-gotica (591-598) scarsissime sono le notizie sulla città. Sappiamo che nel 549 fu saccheggiata dagli Ostrogoti e che, dopo il Vescovo Venanzio attestato nel 553, Lecce non fu più fino ad età normanna, sede vescovile. Dopo varie peripezie nel 668 tra la porta di Romualdo Duca di Benevento e  Costante,  Lecce viene divisa in due parti, la parte a Nord Ovest che comprende Brindisi e Oria dove sono attestati  vescovi latini è sotto il dominio dei Longobardi.