teatro

La fiaba

La fiaba è importante sia per l'adulto che per il bambino. Essa serve a creare un filo di comunicazione tra genitori e figli e trasmette la cultura di un popolo e aiuta a far rivivere un mondo dimenticato, quello dei bambini dove la fantasia è l'anima dell'infanzia. Infatti per i bambini, esse, sono il fulcro per acquisire una coscienza collettiva che serve a superare momenti di crescita. Il teatro, a volte, rappresenta le fiabe per evidenziare la loro morale.

La banda di Veglie: melodie di suoni

Mercoledì, è venuto al Centro Diurno di Campi Sal.na, il dott. Costa con il quale abbiamo parlato della storia della banda di Veglie, che nasce ai primi del '900. Questa banda viene inaugurata il 27/12/1981 con i collaboratori che suonano il flauto. Infatti qualche anno dopo si decise di formare su proposta del Comune di Veglie un nuovo gruppo bandistico, che aveva la finalità di far conoscere al popolo vegliese la musica classica. Il 17/05/1983, con una nuova formula associativa, si decise di accostare alla banda un gruppo di figure femminili chiamato "majorette".

Dialogando con il direttore d'orchestra Guerrieri

La banda di Squinzano nasce nel 1893, a riguardo sono stati pubblicati dei libri che trattano la sua storia. Essa si formò durante la prima guerra mondiale e ha avuto una continuità nel tempo. Il suo massimo splendore fu con i maestri Abbate che la diressero succedendosi. Ernesto fu il primo, ma morì giovanissimo a soli 50 anni di tubercolosi e successivamente lo sostituì il fratello Gennaro, compositore e direttore d'orchestra. In quel tempo vi era una formazione bandistica che si acquisiva nei vivai, infatti tutte le bande avevano dei vivai dove si faceva la formazione.

Davide Barletti: il regista del salento

Davide Barletti è un regista salentino, ha realizzato dal 1995 al 2015 più di 30 opere tra film, documentari e cortometraggi che sono stati proiettati in tv, in festival nazionali ed internazionali. Nel 2008 è stato proiettato nelle sale cinematografiche un lungometraggio "Fine Pena Mai ". Nel 2017 ha girato la "Guerra dei Cafoni". La redazione "Fiori di Carta" lo ha incontrato il 27-06-2018 al Centro Diurno di Campi Salentina per intervistarlo. Alla fine degli studi superiori si è trasferito a Roma per studiare architettura ma siccome non gli piaceva si interessò alla politica.

VIDEO | Il naso rosso di Pass Pass

Jean Pierre Bianco

Jean Pierre Bianco, sposato e con una figlia di sette anni, è nato a Parigi 47 anni fa, ma da quasi venticinque anni vive in Italia dove è giunto per seguire la sua passione per il lavoro di clown, quando gli fu offerta l'opportunità di applicare la "clownterapia" con i bambini ricoverati in un ospedale fiorentino. 

Nel 2013 Jean Pierre, al secolo Pass Pass, è arrivato tra i finalisti della trasmissione televisiva Mediaset “Italia’s got talent” riscuotendo notevole apprezzamento per il suo modo originalissimo di interpretare il ruolo del clown, come attore.

Mercato dei sogni: Spettacolo di cabaret

15 Gennaio Teatro Paisiello, Lecce. Grande successo per L'Ultima Spiaggia, andata in scena a gennaio al Teatro Paisiello di Lecce a cura del Mercato dei sogni, associazione socio-culturale che si occupa di sviluppare le abilità artistiche, culturali e artigianali degli ospiti dei Centri diurni attivati dal Csm di Lecce, San Cesario e Squinzano.