Regista

Davide Barletti

Davide Barletti è un regista, scenegiatore e produttore salentino. Ha 46 anni e vive a Lecce. Ha prodotto vari video e quello più importante riguarda i Sud  Soundn System. Fiori di carta lo ha incontrato il 27 Giugno al Centro Diurno di Campi Salentina. Per l'ultimo film da lui realizzato  " La guerra dei cafoni"  la critica e' stata favorevole al suo prodotto .E' un ragazzo molto preparato, e ci  ha trasmesso tante emozioni per il suo modo semplice di dialogare

A confronto con il regista Davide Barletti

Nella mattinata di mercoledì 27 giugno 2018 la redazione “Fiori di carta” ha incontrato presso il C.D. di Campi Salentina il quarantaseienne regista, sceneggiatore, produttore Salentino Davide Barletti per un'intervista. Egli ci ha parlato di sé dicendo che, sin da piccolo gli piaceva molto leggere e fare fotografie. Terminata la scuola superiore, si trasferì a Roma per studiare Architettura e per seguire l’esempio del padre e del nonno che erano architetti. Ma a lui non piaceva molto disegnare, seguiva con entusiasmo l'urbanistica e lo studio del territorio.

Chiara Idrusa Scrimieri

In un pomeriggio primaverile  con il gruppo del laboratorio pedagogico, accompagnati dalle operatrici ci siamo recati a Lecce alla caffetteria, vicino a Porta Napoli. Qui 

abbiamo atteso per un'ora circa la Regista,a causa di un incidente che aveva trovato sulla Lecce Gallipoli.Devo proprio dirlo:<< E' vero,l'attesa stanca però nè è valsa la pena!!!" La Dottoressa Chiara è una persona straordinaria e quando  abbiamo iniziato a turno a fargli le  domande che avevamo preparato da tempo per l'intervista ha iniziato a

Intervista alla regista Chiara Idrusa Scrimieri

L'intervista con la regista Chiara Scrimieri mi ha dato la possibilà di conoscere e di confrontarmi  con una donna intelligentissima , positiva e creativa. La sua passione per il cinema nasce quando era una bambina di otto anni dopo aver avuto, per un breve periodo molto interesse per l'archeologia.Questa decisione è stata maturata nell'ambiente familiare, perchè entrambi i genitori erano studiosi di arte e cultura letteraria.