Il mondo della banda musicale

Martedì 13 marzo 2018 il gruppo del magazine online "Fiori di carta", ha ospitato per un'intervista presso la cittadella della salute di Campi Sal.na, il direttore d'orchestra della banda di Salice Sal.no Mauro Capoccia, invitato dalla dott.ssa Vigilante. Egli ha risposto alle nostre domande parlando di sé e della sua attività. Ha detto di essere originario di Salice Salentino e attualmente suona le percussioni nella banda di Conversano (BA) nata nel 1832. Il suo è un lavoro vero e proprio che svolge per 6 mesi all'anno. I componenti della banda sono pugliesi, ma anche calabresi.

Benvenuti nel meridione d'Italia

Martedì 27 febbraio 2018, noi ragazzi del magazine online "Fiori di carta" di Campi Sal.na e di Lequile ci siamo riuniti presso la Cittadella della salute di Campi per prendere visione del film "Benvenuti al sud" girato nel 2010 con la regia di Luca Miniero. Tale film è un remake cioé si ispira a un film francese del 2008, però le vicissitudini e i personaggi sono italiani. Alberto Colombo è il responsabile dell'ufficio postale in un paesino della Brianza. Egli viveva a Milano con la moglie Silvia e il figlioletto Chicco.

Taranto e Grottaglie osservate nelle sua storia

La mattina di mercoledì 25 ottobre 2017, noi ragazzi del magazine online “Fiori di carta”, ci siamo radunati nel piazzale antistante la “Cittadella della salute” di Campi Salentina dove ci aspettavano due pulmini. Eravamo tutti entusiasti perché dovevamo visitare il Castello Aragonese e il Museo archeologico Marta di Taranto, ed inoltre il Quartiere delle ceramiche di Grottaglie con l'annesso Museo che si trova nelle sale del Castello Episcopio, ubicato sulla sommità del Quartiere.

Relazione sulla visita guidata di Torre Guaceto e Carovigno

Nell'ambito del progetto "Eccellenze di Puglia", mercoledì 11 ottobre 2017, noi ragazzi del magazine online "Fiori di carta", abbiamo visitato l'area marina protetta di Torre Guaceto, situata sulla costa adriatica nel brindisino. Dapprima abbiamo visto delle vasche riempite di acqua marina, e ogni vasca ospitava una tartaruga costantemente monitorata dagli esperti. Una fra queste, in particolare aveva dei problemi perché rimaneva sempre in superficie.

Riserva naturale di Torre Guaceto: le mie emozioni

In data 11/10/2017 , ci siamo recati alla riserva naturale della marina di Torre Guaceto che è una marina protetta della Puglia, situata sulla costa adriatica dell'alto salento, classificata come area protetta di interesse naturalistico del Mediterraneo. Questa  esperienza è stata ricca  di emozioni forti . Personalmente considero la natura l' habitat per l' uomo e sono sempre stato affascinato dal silenzio del creato come se piano piano volesse comunicarci qualcosa per  imparare a vivere con essa .

Chiara Idrusa Scrimieri

L’incontro con la regista Chiara Idrusa Scrimieri è stato folgorante ed istruttivo:si è trattato di conoscere una donna intelligentissima e molto sensibile, positiva e creativa.Ci ha raccontato che la passione per il cinema le è nata quando era ancora una bambina di otto anni, dopo aver avuto un breve periodo di interesse per l’archeologia. E' stata una decisione maturata nello ambiente familiare perchè entrambi i genitori erano studiosi di arte e cultura letteraria.

Conclusione e valutazioni del progetto "Coltiva te stesso"

L'esperienza che ho vissuto nel progetto "Coltiva te stesso" è stata interessante e molto bella. Per me prendersi cura della terra, coltivarla e veder crescere le piante per poi raccoglierle è stato emozionante. Anche se la mia borsa lavoro è terminata io ho dato la mia disponibilità a collaborare per la produzione di ortaggi.

Coraggio

Non posso non ricordare una di quelle esperienze che capitano una sola volta nella vita, ovvero parlo degli esami di maturità che per me hanno segnato  una tappa molto importante, perchè per la prima volta  ero alle prese con un grosso traguardo che si affacciava  nella mia vita, che aspettavo da un sacco di tempo e che speravo tanto andasse tutto per il verso giusto.

Maschera

Ho voluto disegnare una maschera perchè per me essa  rappresenta il mio pensiero fragile,che si nasconde  dietro a tutto quello che mi fa paura, che mi fa chiudere in me stesso e non mi dà la forza di uscire, forse perchè ho  timore di scoprire la cruda realtà che ogni giorno incontro nella mia vita.

Pagine