blog di Redazione

Intervista al Maestro Fabio Orlando

Il maestro Fabio Orlando di Salice Salentino, è venuto a trovarci al Centro Diurno per informarci sull'orchestra e quale differenza può esistere tra la banda e l'orchestra. Ha iniziato la sua argomentazione dicendoci che l'orchestra, che è nata nel XVII e nel XVIII secolo, in Europa ed in seguito si è diffusa in tutto il mondo. All'inizio le orchestre venivano utilizzate per comporre, musica religiosa. Essa è l'ensemble" strumentale che si esibisce in teatro. Tra dirigere una banda e un'orchestra non esiste alcuna differenza.

Cosa rappresenta e che importanza do al Natale

Di solito, al giorno d'oggi il 25 dicembre viene considerato come una festa molto consumistica, senza considerare tutte le fatiche che si sono svolte intorno e dentro la stella l'anno in cui è nato Gesù Bambino. Scrivendo questo, sto manifestando un po' di sofferenza che sento dentro me nonostante sia per i cristiani un giorno di festa principale in tutto l'anno. Quando ero bambina lo vivevo in maniera spensierata... si andava a giocare a carte, si scartavano i regali, si metteva il bambinello nella grotta con le canzoni di festa, si pranzava con tutti i parenti.

Le prospettive del futuro nella società di oggi

Oggi giorno molti problemi vengono aggirati da tutti fingendo di non comprendere di quanto siano cambiate le condizioni di vita ignorando i bisogni dei figli e le loro decisioni. Si vive quotidianamente senza avere prospettive nel futuro. Mi chiedo cosa bisogna ancora aspettarsi da questa vita? A me sembra che in questa società ho visto di tutto: suicidi, omicidi,litigi, violenza sui minori, violenza sulle donne, violenza verbale.   

Come la favola aiuta i bambini

La fiaba una lettura tramandata dal nonno al nipote, dai genitori ai figli per far aquisire con i loro racconti la cultura di un popolo. I personaggi delle favole come: il re,la regina ,il lupo e cappuccetto rosso aiutano i bambini nei momenti di crescita. Tutti possono leggere le fiabe, per noi adulti che nei momenti tristi ci aiutano a ritrovare l'allegria dell'infanzia perduta. La Dott.ssa Russo nel laboratorio di lettura a Frigole ha censito tutti i racconti dei nonni per poi pubblicarli in un libro. Dopo averci narrato della sua vita ha letto un passo di un libro di favole.

Impressioni dell'incontro con la Dottoressa Francesca Russo

Nell'incontro con la Dottoressa Russo dell'11-12-2018 abbiamo avuto il piacere, pur essendo adulti di ritornare un po' bambini attraverso l'approfondimento e l'analisi dell'uso e dell'importanza della fiaba. E' stato un incontro interessante e al quanto incalzante perchè pieno di notizie che andavano al di là delle domande stesse. Mi ha colpito molto il momento della lettura finale perchè ha espresso in breve la professionalità e la passione della Dottoressa nello svolgere il proprio "lavoro".

La fiaba

La fiaba è importante sia per l'adulto che per il bambino. Essa serve a creare un filo di comunicazione tra genitori e figli e trasmette la cultura di un popolo e aiuta a far rivivere un mondo dimenticato, quello dei bambini dove la fantasia è l'anima dell'infanzia. Infatti per i bambini, esse, sono il fulcro per acquisire una coscienza collettiva che serve a superare momenti di crescita. Il teatro, a volte, rappresenta le fiabe per evidenziare la loro morale.

Il Professor Costa e la sua gentilezza

Il giorno in cui abbiamo intervistato il Direttore Costa ,è stato un giorno speciale,perchè siamo stati onorati di averlo qui nel Centro Diurno di Campi Salentina e di poter trascorrere del tempo con lui per intervistarlo sul suo lavoro. Il Maestro è una persona professionalmente molto preparata e ha saputo soddisfare  tutte le nostre domande.

La banda di Veglie: melodie di suoni

Mercoledì, è venuto al Centro Diurno di Campi Sal.na, il dott. Costa con il quale abbiamo parlato della storia della banda di Veglie, che nasce ai primi del '900. Questa banda viene inaugurata il 27/12/1981 con i collaboratori che suonano il flauto. Infatti qualche anno dopo si decise di formare su proposta del Comune di Veglie un nuovo gruppo bandistico, che aveva la finalità di far conoscere al popolo vegliese la musica classica. Il 17/05/1983, con una nuova formula associativa, si decise di accostare alla banda un gruppo di figure femminili chiamato "majorette".

Dialogando con il direttore d'orchestra Guerrieri

La banda di Squinzano nasce nel 1893, a riguardo sono stati pubblicati dei libri che trattano la sua storia. Essa si formò durante la prima guerra mondiale e ha avuto una continuità nel tempo. Il suo massimo splendore fu con i maestri Abbate che la diressero succedendosi. Ernesto fu il primo, ma morì giovanissimo a soli 50 anni di tubercolosi e successivamente lo sostituì il fratello Gennaro, compositore e direttore d'orchestra. In quel tempo vi era una formazione bandistica che si acquisiva nei vivai, infatti tutte le bande avevano dei vivai dove si faceva la formazione.

Disuguagllianze sociali

Al mondo sono sempre esistite le disuguaglanze sociali ,esistono i ricchi che vivono semplicemente la loro vita, esistono i poveri che non posseggono nulla e non vengono considerati dalla società. Io credo che le Istituzioni dovrebbero aiutare questo ceto sociale perchè non hanno  una casa, non hanno la possibilità di curarsi e tante volte purtroppo muoiono per mancanza di farmaci .

Pagine