Blog

Il chiostro dei Domenicani

Il chiostro dei Domenicani è una struttura situata in via San Pietro in Lama, a Lecce, e risale al 1400. Situata appena fuori le antiche mura urbiche della città di Lecce, di questa struttura mi ha colpito la bellezza dei dipinti raffiguranti la storia dei frati domenicani. Il chiostro è circondato da colonne e da uno splendido prato. La struttura superiore la stanno restaurando, là dove anticamente c'erano le celle dei frati e dei novizi.

Riflessioni sulle Foibe

Martedì 11 febbraio 2020 nel laboratorio creativo svolto al Centro Diurno di Lequile abbiamo lavorato sull'approfondimento delle Foibe. Io, ascoltando la lettura delle pagine di storia di questo periodo, ho pensato al terrore che hanno vissuto per motivi politici tutte quelle persone che sono state uccise per essere gettate nelle gole naturali chiamate Foibe. Questa storia mi ha fatto paura nel riflettere come a volte la sete di potere può indurre a tali eccidi. 

A Cinderella Story

La scelta di questo film non è stata casuale, perché il gruppo del “Mercato dei sogni” ha deciso di approfondire la conoscenza di alcune fiabe tra le quali “Cenerentola”. L’operatore ha così scelto il film “ A Cinderella Story” che è stato proiettato per i ragazzi del Centro Diurno e della C.R.A.P. di Campi Sal.na il 04/02/2020. La piccola Sam Montgomery vive nella valle di San Fernando con il padre Hal, che possiede un ristorante di successo. I due sono felici, finché Hal, vedovo, decide di risposarsi con una disoccupata, ma ricca cacciatrice di dote Fiona.

Intervista Piero Manni

In una tiepida mattina di febbraio, i ragazzi dei Centri Diurni di Lequile e Campi Sal.na sono andati ad intervistare il Dott. Piero Manni presso la casa editrice a San Cesario. Ci ha accolto il Dott. Manni e sua figlia, la Dott.ssa Grazia Manni, che ci ha accompagnato in una sala dove abbiamo potuto fare l'intervista. Spiegato il progetto di Fiori di carta, a turno abbiamo posto alcune domande: 

1) Come è nata e di chi è stata la Casa Editrice Manni?

Visita Abbazia di Santa Maria a Cerrate

L'abbazia di Santa Maria di Cerrate è stata costruita in prossimità della strada romana che univa Brindisi con Lecce e Otranto. Fu fondata, secondo la leggenda, dal re normanno Tancredi D'Altavilla a seguito di una visione della Madonna, tra la fine dell'XI e gli inizi del XII. In passato è stata uno dei più importanti centri monastici del meridione. Saccheggiata dai pirati Turchi precipita in uno stato di completo abbandono sino a quando la Provincia di Lecce nel 1965 affidò i lavori di restauro all'architetto Franco Minissi, nel 2012 il complesso è stato affidato al FAI.

Visita al complesso di Sant'Antonio a Fulgenzio

La chiesa di Sant 'Antonio da Padova a Lecce nota come Fulgenzio è stata costruita nei primi del 1900. La facciata esteriore è molto semplice mentre l'interno è arricchito da affreschi e dipinti. Annesso alla chiesa troviamo il convento dei frati Francescani; la Biblioteca e la Pinacoteca entrambe di loro proprietà che  hanno come sede la villa cinquecentesca di Fulgenzio Della Monica donata ai monaci. La Biblioteca custodisce Manoscritti che vanno dal 1600 al 1800,ci sono opere di Filosofia, Teologia ,Storia Ecclesiastica,Diritto Canonico, Storia del Francescanesimo.

San Nicolò e Cataldo a Lecce

Il complesso monumentale di San Nicolo' e Cataldo costituisce una memoria storica importante della nosta città. La chiesa è una preziosa gemma dello stile romanico pugliese ed è situata fuori dalle mura urbiche della città. La Chiesa fu edificata da Tancredi D'Altavilla , Conte di Lecce e ultimo re dei Normanni. I lavori della Chiesa terminarono nel 1180 quando Tancredi donò il complesso ai Benedettini.

15 gennaio 2020

Mercoledì 15 gennaio 2020 la redazione Fiori di Carta si è riunita a San Cesario, per discutere e organizzare le interviste che si svolgeranno durante i due mesi più freddi. Si è approfondito sulle due interviste programmate nel mese di Gennaio: Alessandra Caiulo , una ballerina ufficiale della "Notte della Taranta" e l'editore Pietro Manni. Personalmente reputo interessanti i percorsi che la Dottoressa Vigilante organizza perchè ho la possibilità di stare in compagnia con i miei amici del gruppo oltre a conoscere persone nuove.     

L'abbazia di Santa Maria di Cerrate

L'abbazia di Cerrate fu fondata alla fine del XII sec. da Tancredi d'Altavilla che era il conte di Lecce. La leggenda narra che in questo luogo a Tancredi apparve la Madonna tra le corna di un cervo, da cui il nome di Cerrate. La località fino al 1500 fu un polo religioso per poi trasformarsi in masseria. Nel 1700 l'abbazia venne saccheggiata dai Turchi e cadde in uno stato di abbandono. Restaurata dalla Provincia di Lecce nel 1965 e tutto il complesso rimase di proprietà dell'ente fino al 2012. In seguito è passato al Fai che gestisce il bene.

Parco Rudiae

L'insediamento di Rudiae, è uno dei siti archeologici più importanti dell'intera penisola salentina; la città si sviluppa a partire dall'età del ferro (VIII sec. a.C.), fino all'età tardo antica (V-VI sec. d.C.) ed è nota per aver dato i natali a Quinto Ennio. Esso rappresenta una tappa fondamentale nel cammino della riscoperta delle proprie origini, infatti il parco Rudiae è ricco di storia per le vicende romane che si sono susseguite nell'antica città di Rudiae, oggi l'odierna Lecce.

Pagine