Blog

Noi e il dott. Spagnulo a confronto

Martedì 27/11/2018, noi ragazzi di Campi Sal.na e di Lequile facenti parte del giornale online “Fiori di carta”, abbiamo intervistato il dott. Stefano Spagnulo, autore del romanzo “Beautynsidia”, la cui protagonista è una scimmietta irriverente e talvolta sarcastica che, con la sua personalità, finisce quasi per mettere in ombra gli umani. In questo nuovo libro non vengono trattati solo temi scientifici, ma anche temi etici come la sperimentazione animale e la clonazione.

Il paradiso all'improvviso

Martedì 03 dicembre 2018, insieme al gruppo dei ragazzi del Centro Diurno e della C.R.A.P. di Campi Sal.na, ho visto il film del 2003 diretto e interpretato da Leonardo Pieraccioni dal titolo “Il paradiso all’improvviso”. Lorenzo è un single convinto, che dedica la sua vita ai piaceri e al lavoro (è titolare di un’azienda che riproduce effetti climatici speciali per il cinema) pensando solo a sé stesso e ai suoi ricchi amici ossessionati dalle scommesse Giandomenico Bardella e Taddeo Borromini.

Ti amo in tutte le lingue del mondo

Mercoledì 21 novembre 2018, noi ragazzi del Centro Diurno e della C.R.A.P. di Campi Sal.na, abbiamo visto il film: “Ti amo in tutte le lingue del mondo”, diretto e interpetrato da Leonardo Pieraccioni del 2005. Gilberto Rovai, insegnante di educazione fisica in una scuola di Pistoia, decide di preparare una festa con i suoi amici più cari per festeggiare il compleanno della moglie. Quando la donna sta per entrare in casa, risponde a una telefonata e, dalla sua conversazione, tutti scoprono che ha un’amante.

Stuart Little

Mercoledì 28/11/2018, noi ragazzi del Centro Diurno e della C.R.A.P. di Campi Sal.na, abbiamo visto il film “Stuart Little”, del regista Rob Minkoff del 1999, ambientato a New York, la cui trama è la seguente: In casa Little, una piccola abitazione bella ed elegante, con il caminetto e stanze accoglienti, la famiglia composta dal padre Frederick, la madre Eleanor e il figlio George, decide di accogliere un nuovo componente, per togliere George dalla noiosa vita di figlio unico. Frederick si prende un giorno libero dal lavoro, per andare a un orfanotrofio pubblico della città.

Il Professor Costa e la sua gentilezza

Il giorno in cui abbiamo intervistato il Direttore Costa ,è stato un giorno speciale,perchè siamo stati onorati di averlo qui nel Centro Diurno di Campi Salentina e di poter trascorrere del tempo con lui per intervistarlo sul suo lavoro. Il Maestro è una persona professionalmente molto preparata e ha saputo soddisfare  tutte le nostre domande.

La banda e il mio ricordo da bambina

La banda di Veglie nasce agli inizi del '900 e viene sospesa alla fine della seconda guerra mondiale. Il 27 dicembre 1981 viene inaugurata con dei bandisti anziani che suonavano il flauto. Qualche anno dopo, si è deciso di formare un gruppo bandistico che aveva lo scopo di unire tre generazioni differenti con la finalità di far avvicinare il popolo vegliese alla musica. Il 17 maggio 1983 si legalizza una nuova formula associativa che permetteva di affiancare alla banda un gruppo di figure femminili chiamate majorette.

La banda di Veglie: melodie di suoni

Mercoledì, è venuto al Centro Diurno di Campi Sal.na, il dott. Costa con il quale abbiamo parlato della storia della banda di Veglie, che nasce ai primi del '900. Questa banda viene inaugurata il 27/12/1981 con i collaboratori che suonano il flauto. Infatti qualche anno dopo si decise di formare su proposta del Comune di Veglie un nuovo gruppo bandistico, che aveva la finalità di far conoscere al popolo vegliese la musica classica. Il 17/05/1983, con una nuova formula associativa, si decise di accostare alla banda un gruppo di figure femminili chiamato "majorette".

La banda: teatro dei popoli

Mercoledì 24 ottobre 2018 al Centro Diurno di Campi Sal.na, è venuto per un’intervista il maestro Costa della banda di Veglie. Egli ci ha detto che essa nasce ai primi del ‘900, ma sospende la sua attività durante la seconda guerra mondiale. La nuova banda viene inaugurata il 27/12/1981 formata da collaboratori anziani che suonavano il flauto. Qualche anno dopo i componenti della banda rappresentavano tre generazioni differenti.

Fiori di carta con il Direttore di musica Cosimo Costa

Ieri 24-10-2018 è venuto al Centro Diurno di Campi Salentina ,il maestro della banda musicale di Veglie. La redazione ha intervistato a turno il professore che ci ha risposto diligentemente. Questa figura ha focalizzato la mia attenzione perchè nel spiegarci gli argomenti è stato esaudiente. Inoltre mi ha colpito l'introduzione delle majorette e dei giovani che suonano gli strumenti musicali. La banda è il teatro dei poveri e con la sua musica ha diffuso le sinfonie classiche permettendo di farle conoscere a tutti.

Intervista al Dottor Costa

Il Dottor Costa è il direttore della banda musicale di veglie. Essa è stata legalizzata il 17-15-1983 come "associazione". Oggi il professore nella sede insegna  musica gratuitamente ai ragazzi che  vogliono imparareuno strumento musicale. Nella banda ci sono vari strumenti  come le trombe, i clarinetti, ipiatti,le viole,i violini,i flauti e le viole. Essa sul territorio nazionale, si è distinta perchè ha un gruppo di figure femminili chiamate "majorette".

Pagine