Una rosa per tutti gli uomini

Noi di Fiori di Carta auguriamo che l'amore sia sempre più presente fra gli uomini spogliati da tutti i fardelli dell'incomunicabilità, del razzismo, dell'intolleranza, dell'emarginazione, e dell'egoismo affinchè quel sentimento che accomuna due anime affini possa espandersi nel mondo. Buon S.Valentino 

La signora dello zoo di Varsavia

Martedì pomeriggio, 5 febbraio 2019, presso il C.D. di Campi Sal.na, c’è stata la proiezione del film storico girato nel 2017 “La signora dello zoo di Varsavia”. Nel 1939 Antonina Zabinski e suo marito Jan Zabinski, direttore dello zoo di Varsavia, cercano di difendere gli animali dello zoo dall’abbattimento minacciato dai tedeschi per recuperare carne da macello durante l’invasione della Polonia, all’inizio della seconda guerra mondiale.

La mia migliore nemica

Nel pomeriggio di giovedì 31 gennaio 2019, noi ragazzi del laboratorio “Fiori di carta” del C.D. di Campi Sal.na, abbiamo visto il film - commedia “La mia migliore nemica” dell’anno 2009. Liv ed Emma sono amiche da sempre, entrambe sono fidanzate e per pianificare il matrimonio dei loro sogni si rivolgono a un’agenzia, la più prestigiosa di New York. Entrambe vogliono sposarsi al Plaza, ma per errore i loro matrimoni vengono prenotati nella stessa data: non essendoci altre date disponibili prima di tre anni.

La fabbrica di cioccolato

Giovedì 20 dicembre 2018, noi ragazzi del C.D. di Campi Sal.na, abbiamo visto il film “La fabbrica di cioccolato” dell’anno 2005. Charlie Bucket è un bambino molto povero che vive in una casetta di legno con i genitori e i quattro nonni. A causa della loro povertà i Bucket si nutrono di zuppe di cavoli. A Charlie piace molto il cioccolato, ma ha una disponibilità economica tale da permettergli di mangiarne una sola volta all’anno come regalo di compleanno. A un certo punto l’annuncio del cioccolatiere più famoso del mondo, l’enigmatico signor Willy Wonka sconvolge la vita della famiglia.

Fantasticare con Alice nel paese delle meraviglie

Oggi pomeriggio al Centro Diurno di Lequile c'è stata la riunione, per dialogare su diversi argomenti tra cui il libro "Alice nel paese delle meraviglie". Dopo aver letto il libro, le mie impressioni sono state finalizzate alla fantasia perché fantasticare è un modo per uscire dalla monotonia e che ci permette di fare un salto nell'immaginario. Inoltre mi è piaciuta la compagnia e sono rimasto contento anche della argomentazione dei ragazzi. Dal prossimo incontro leggeremo il libro: "La tranquillità dell'animo" e inizieremo a discutere su "Seneca e lo stoicismo".

Cosa rappresenta e che importanza do al Natale

Di solito, al giorno d'oggi il 25 dicembre viene considerato come una festa molto consumistica, senza considerare tutte le fatiche che si sono svolte intorno e dentro la stella l'anno in cui è nato Gesù Bambino. Scrivendo questo, sto manifestando un po' di sofferenza che sento dentro me nonostante sia per i cristiani un giorno di festa principale in tutto l'anno. Quando ero bambina lo vivevo in maniera spensierata... si andava a giocare a carte, si scartavano i regali, si metteva il bambinello nella grotta con le canzoni di festa, si pranzava con tutti i parenti.

L'albero fiorito

L'albero fiorito 

l'avevo trovato....

ma un destino crudele 

me l'ha reciso. 

Sono certo che l'albero fiorito 

nella mia vita non tornerà più.

Non voglio disperarmi 

vivrò la mia delusione...

anche se il mio cuore 

mi dice: torna amore 

mio albero fiorito,  

voglio sperare di ritrovarlo 

in un altro possibile incontro. 

Impressioni dell'incontro con la Dottoressa Francesca Russo

Nell'incontro con la Dottoressa Russo dell'11-12-2018 abbiamo avuto il piacere, pur essendo adulti di ritornare un po' bambini attraverso l'approfondimento e l'analisi dell'uso e dell'importanza della fiaba. E' stato un incontro interessante e al quanto incalzante perchè pieno di notizie che andavano al di là delle domande stesse. Mi ha colpito molto il momento della lettura finale perchè ha espresso in breve la professionalità e la passione della Dottoressa nello svolgere il proprio "lavoro".

La fiaba

La fiaba è importante sia per l'adulto che per il bambino. Essa serve a creare un filo di comunicazione tra genitori e figli e trasmette la cultura di un popolo e aiuta a far rivivere un mondo dimenticato, quello dei bambini dove la fantasia è l'anima dell'infanzia. Infatti per i bambini, esse, sono il fulcro per acquisire una coscienza collettiva che serve a superare momenti di crescita. Il teatro, a volte, rappresenta le fiabe per evidenziare la loro morale.

Francesca Russo e l'importanza delle fiabe

Nella mattinata di martedì 11/12/2018 noi ragazzi del magazine online “Fiori di carta” di Campi Sal.na abbiamo ospitato presso il Centro Diurno la regista Francesca Russo di Lecce la quale all’inizio dell’intervista ha parlato della sua vita e dell’importanza della lettura nella vita dei bambini fin dall’infanzia. Ci ha raccontato che ama molto gli animali e avrebbe voluto studiare veterinaria, ma poi su consiglio di un suo professore ha iniziato a fare esperienza teatrale facendo letture ad alta voce e utilizzando il teatro come strumento creativo e di crescita.

Pagine