Noi e il dott. Spagnulo a confronto

Martedì 27/11/2018, noi ragazzi di Campi Sal.na e di Lequile facenti parte del giornale online “Fiori di carta”, abbiamo intervistato il dott. Stefano Spagnulo, autore del romanzo “Beautynsidia”, la cui protagonista è una scimmietta irriverente e talvolta sarcastica che, con la sua personalità, finisce quasi per mettere in ombra gli umani. In questo nuovo libro non vengono trattati solo temi scientifici, ma anche temi etici come la sperimentazione animale e la clonazione.

Il paradiso all'improvviso

Martedì 03 dicembre 2018, insieme al gruppo dei ragazzi del Centro Diurno e della C.R.A.P. di Campi Sal.na, ho visto il film del 2003 diretto e interpretato da Leonardo Pieraccioni dal titolo “Il paradiso all’improvviso”. Lorenzo è un single convinto, che dedica la sua vita ai piaceri e al lavoro (è titolare di un’azienda che riproduce effetti climatici speciali per il cinema) pensando solo a sé stesso e ai suoi ricchi amici ossessionati dalle scommesse Giandomenico Bardella e Taddeo Borromini.

Ti amo in tutte le lingue del mondo

Mercoledì 21 novembre 2018, noi ragazzi del Centro Diurno e della C.R.A.P. di Campi Sal.na, abbiamo visto il film: “Ti amo in tutte le lingue del mondo”, diretto e interpetrato da Leonardo Pieraccioni del 2005. Gilberto Rovai, insegnante di educazione fisica in una scuola di Pistoia, decide di preparare una festa con i suoi amici più cari per festeggiare il compleanno della moglie. Quando la donna sta per entrare in casa, risponde a una telefonata e, dalla sua conversazione, tutti scoprono che ha un’amante.

La banda: teatro dei popoli

Mercoledì 24 ottobre 2018 al Centro Diurno di Campi Sal.na, è venuto per un’intervista il maestro Costa della banda di Veglie. Egli ci ha detto che essa nasce ai primi del ‘900, ma sospende la sua attività durante la seconda guerra mondiale. La nuova banda viene inaugurata il 27/12/1981 formata da collaboratori anziani che suonavano il flauto. Qualche anno dopo i componenti della banda rappresentavano tre generazioni differenti.

Relazione sulla visione del film Metti la nonna nel freezer

Oggi 11 ottobre 2018 al Centro Diurno di Campi Sal.na, all’interno del laboratorio pedagogico, noi ragazzi di “Fiori di carta” abbiamo visto il film “Metti la nonna nel freezer” del regista Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi, interpretato da Fabio De Luigi e Miriam Leone. Questo film ci è piaciuto molto, anche se la trama denuncia la corruzione odierna e gli espedienti che si utilizzano per sopravvivere. Claudia, una giovane restauratrice, lavora in proprio con due sue amiche più care.

Saggezza

La saggezza è l'aver imparato molto dalla vita, è propria degli anziani, dei nonni che guidano con i consigli i più piccoli, i nipoti. Essa è importante perché è contro l'ignoranza. Voglio seguire le persone sagge perché con loro posso ragionare su determinati fatti, situazioni, e, condividere idee.

La mia idea di Coltiva Te Stesso

Mi chiamo Anna Caretto e dal 1° giugno ho iniziato il Tirocinio formativo di Coltiva Te Stesso. Personalmente non ho mai svolto lavori agricoli, ma l'impatto con la terra è stato piacevole perchè mi sento a mio agio. E' vero che fa molto caldo però è un lavoro che mi procura tante soddisfazioni perchè si effettuano tante attività: dal coltivare le piante, all'innaffiarle, a raccogliere i frutti per poi venderli. Io mi sento gratificata e felice per quello che svolgo insieme ai miei compagni, e mentre raccogliamo le verdure chiacchieriamo allegramente.

Le mie emozioni guardando il cielo

Mettendo a confronto le tre fotografie del cielo nuvoloso, rosso, e sereno, le mie emozioni che ho provato sono: dinanzi al cielo nuvoloso mi fanno pensare a un nubifragio quando inizia a piovere a dirotto; però penso anche a quando dopo una lunga pioggia uscirà il sole che ti riscalda e ti brucia la pelle tanto da non sopportarlo.

Ventitre

Nel pomeriggio di mercoledì 27 giugno 2018 noi ragazzi del magazine online "Fiori di carta" di Campi Sal.na abbiamo visto il film - commedia "Ventitre" del 2004 di Duccio Forzano con il trio comico "I ditelo voi". A San Gennaro sotto il Monte, un paesino del napoletano, gli abitanti si conoscono tutti da sempre e di conseguenza con il passare del tempo la passione e l'amore tra le coppie del paese è andata diminuendo. Allora Francesco, Mimmo e Lello, tre amici per la pelle, decidono di contattare via internet una ragazza bulgara, Nadia.

A confronto con il regista Davide Barletti

Nella mattinata di mercoledì 27 giugno 2018 la redazione “Fiori di carta” ha incontrato presso il C.D. di Campi Salentina il quarantaseienne regista, sceneggiatore, produttore Salentino Davide Barletti per un'intervista. Egli ci ha parlato di sé dicendo che, sin da piccolo gli piaceva molto leggere e fare fotografie. Terminata la scuola superiore, si trasferì a Roma per studiare Architettura e per seguire l’esempio del padre e del nonno che erano architetti. Ma a lui non piaceva molto disegnare, seguiva con entusiasmo l'urbanistica e lo studio del territorio.

Pagine