La Dottoressa Spagnolo Annunziata e meninos de rua

  1. Perché sono i negozianti e le compagnie ad assoldare questi bambini squadrone della morte e non sono le autorità a prendere le loro difese? Perché non possono avere una vita più tranquilla?
    Gli squadroni della morte funzionano per fatti loro. Sono autonomi e danno protezione ai negozianti.
  2. Lo stato sociale dei meninos de rua è autorizzato dal Governo? Tutto questo è parallelo alla nostra connivenza cittadino-mafia-politica?

il mondo di ieri e il mondo di oggi

Nel laboratorio di lettura abbiamo analizzato due testi :"il colore delle cose fragili" di Cristina Carlà e "lassatime puetare" di Maria Italia Stefanelli,dai quali sono emersi i comportamenti del passato e del presente. Il mondo di ieri é rappresentato da momenti vissuti in famiglia,ascoltati nelle strade,osservati attraverso la vita contadina,infatti da "lassatime puetare" emerge la vita contadina di quel periodo e le poesie sembrano essere affreschi di personaggi in cui il passato riaffiora,come in un caleidoscopio in improvvisi flashback.

Intervista alla Dottoressa Stefanelli

1) Quanto influisce o ha influito la memoria storica nel nostro presente e nei nostri comportamenti? Quello che siamo lo dobbiamo ai nostri antenati, perché ce lo hanno tramandato. Siamo nani sulle spalle dei giganti, come diceva Cicerone. L’importanza della memoria storica è proprio qui, nel tramandare ciò che non è scritto.

Il Piccolo Principe nel 2020

Il piccolo principe di nome Gabriele, atterra con la sua navicella spaziale sulla spiaggia delle Canarie. Inizia ad esplorare l isola perché per lui è una terra estranea visto che arriva dallo spazio dove poteva vedere solo pianeti e stelle. Proprio per questo la sua attenzione si era focalizzata sul pianeta Terra. Il piccolo principe Gabriele è attratto dalla vastità delle spiagge bianche, dalla barriera corallina e dal mare limpido. Ma questo in questo paesaggio ci sono animali sconosciuti e foreste impraticabili che li fanno paura.

Intervista a Vincenzo Bocciarelli

Intervista Vincenzo Bocciarelli

1.Dopo la maturità artistica come mai ha scelto di fare l’attore?
È stata una mia amica a portarmi al piccolo teatro di Siena dove a causa di un attore che si ammalò prese il suo posto. Avevo 14 o 15 anni, ho avuto la fortuna di recitare con Margherita Sergardi e da allora non ho più lasciato il teatro.

Covid19: Jack London nel 2020

Il Covid-19 è un virus che si è diffuso globalmente e sta causando centinaia di migliaia di morti e milioni di infetti, danneggiando quindi anche l’economia, e causando una nuova recessione.In un attimo ha cancellato tutto il nostro sistema sociale, quel modello di globalizzazione che è cresciuto rafforzandosi in 50 anni sembra arrivato al capolinea.

Il Maestro Bernadette Grana

Oggi primo ottobre 2020 la redazione di Fiori Di Carta ha incontrato via Internet la maestra Bernadette Grana. Gentilmente ha risposto a varie domande inerenti la musica e la sua vita musicale. Per lei la musica è vita. La musica le è stata accanto nei momenti belli e anche nei momenti difficili della sua vita. La sua passione è nata fin da subito, in famiglia, dove il padre ascoltava la musica classica e sinfonica. Ricordava infatti che quando il padre ascoltava La Traviata di G. Verdi, lei muoveva le gambine e le braccine.

Riflessioni su Ulivi Tie

La lettura del libro: Ulivi Tie tratta la realtà del Salento che purtroppo oggi sta vivendo in maniera drammatica: la TAP (Trans Adriatic Pipeline), Cerano, l’ILVA e la xylella. Queste problematiche hanno mutato il nostro territorio, sia a livello ambientale, che a livello di salute. La Puglia è sempre stata una regione del Sud incontaminata che purtroppo a causa dell’economia ha subìto delle gravi conseguenze ambientali. Non trascurabili anche i problemi di salute, con un alto tasso di tumori.

Pagine